EVVIVA IL PIATTO UNICO!

PIATTO UNICO!

Credo che il pasto composto da antipasto, primo, sorbetto, secondo, contorno, dolce, caffè e ammazzacaffe’ lo troviamo solo in Italia!!!!! Va benissimo per un banchetto nuziale…ma nella nostra alimentazione quotidiana e se vogliamo trasformare le nostre abitudini, abbiamo bisogno di lasciar andare questo “modello” che ci hanno trasmesso le nostre mamme (parlo per me cinquantenne!). Che senso ha quindi separare gli alimenti,  sopratutto quando sono TUTTI DI ORIGINE VEGETALE?!!  Nell’alimentazione VEG non ha più senso la famosa DIETA DISSOCIATA che separava per esempio il pane dalla pasta….la carne dalle uova…la pizza dalle patate… perché  non vi è  “conflitto” digestivo se tutti i cibi sono derivati dai vegetali. Il beneficio che il  piatto unico può dare alla nostra salute è di tipo nutritivo se è ben equilibrato nel contenuto di carboidrati, proteine e grassi, ma è anche di tipo “psicologico” perché (per esempio) un bel piattone pieno di riso integrale (bastano 60 – 80 gr.)  condito con zucchine e funghi trifolati (quantità abbondante) e 100 gr. di ceci lessati (mezza lattina) ci saziera’ senza appesantire e ci aiuterà a non ingrassare perché il tutto può avere meno calorie di un piatto di pasta…che ci fa sentire fame un’ora dopo mangiato! Ecco la ricetta della mia foto

CHILI “MESSICANO” DI FAGIOLI E VERDURE

Semplicissimo: tagliate a pezzetti  e mettete in pentola carote, cipolla, zucchine, peproni e aggiungete 1 o 2 lattine di fagioli borlotti (le famose proteine vegetali!), un bicchiere di salsa di pomodoro, peperoncino (ne andrebbe un bel po’ perché è una ricetta piccantina) Sale e olio qb. Lasciar cuocere a fuoco lento e coperto per almeno 45 fino a  che è  tutto morbido e ben saporito! Servite tiepido e accompagnate con un po’ di riso integrale o polenta o patate (le mie sono al forno) per completare l’equilibrio dei nutrienti. Piatto ricco mi ci ficco! BUON VEGAPPETITO!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti su “EVVIVA IL PIATTO UNICO!”